Menu
cellere_museo.jpg

Musei - Lago di Bolsena



Il lago di Bolsena oltre al relax, al divertimento offre anche la possibilità di approfondire i suoi vari aspetti culturali nei vari musei. Se ne propongono alcuni qui di seguito:

CATACOMBE DI SANTA CRISTINA – BOLSENA
Basilica di Santa Cristina – via G. Mazzini 1

Tipologia: ARCHEOLOGICO
Telefono: 0761.799067
Fax: 0761.799067
E-mail: info@basilicasantacristina.it
Sito internet: http://www.basilicasantacristina.it
Orario di apertura: Da ottobre a Pasqua: ore 9,30-11,30; 15-16,30; da Pasqua a settembre: ore 9,30-12; 15,30-18,30.
prezzo: richiedere quotazione

Descrizione:
All’interno della Basilica si accede alla grotta di Santa Cristina, composta da un ampio vestibolo con la cappella del corpo di Cristo e da una basilichetta ipogea. Qui è custodito l’altare, un pregevole manufatto dell’VIII secolo, sul quale, secondo la tradizione, avvenne il prodigio eucaristico. La pala in ceramica, raffigurante la duplice scena del Calvario e del Miracolo, è opera di Benedetto Buglioni (1459/60-1521), e venne eseguita nel 1496. Sull’arco, che dal vestibolo immette alla basilichetta, si trova un affresco databile al secolo XIII. La basilichetta è il risultato dell’ampliamento medievale di un primitivo corpo di fabbrica, memoria “ad corpus”, della tomba della martire Cristina. Di fronte all’abside si trova una stupenda statua quattrocentesca, opera anch’essa del Buglioni (sec. XV), raffigurante la santa nel sonno della morte. Gli affreschi della volta sono del XVI secolo, mentre quello dell’abside, raffigurante san Pietro è del 1400. Si accede infine alla sottostante tomba della martire, un semplice sarcofago del IV secolo, riportato alla luce grazie agli scavi compiuti nel 1880.

MUSEO TERRITORIALE DEL LAGO DI BOLSENA
Rocca Monaldeschi

Tipologia: ARCHEOLOGICO
Ente gestore: Comune di Bolsena
Telefono: 0761.798630/302/679
Fax: 0761.798630
Orario di apertura: 10 – 13; sabato e domenica 10 – 13/ 16 – 20. Lunedì chiuso
prezzo: richiedere quotazione

Descrizione:
Il Museo territoriale del Lago di Bolsena si trova all’interno della Rocca Monaldeschi della Cervara. Inaugurato nel 1991, rappresenta un punto di riferimento per la documentazione storica sul sistema vulcanico “Volsinium” nonché sui vari insediamenti che hanno caratterizzato la storia della città (dalla preistoria sino alle più recenti manifestazioni della cultura locale). Il Museo è diviso in cinque sezioni: nella prima sala, al pian terreno, è ospitata la sezione “vulcanologia e formazione del territorio” e la sezione “protostorica e periodo etrusco”. Nella seconda sala, al piano superiore, è allestita la sezione riguardante il periodo romano con particolare riferimento alla città di “Volsinii”. La terza sala, al seminterrato, ospita le sezioni “medioevo e cultura materiale, tradizioni popolari e dialetto”. A queste vanno aggiunte altre due sezioni: “didattica”, a carattere sperimentale, che si occupa della promozione culturale con particolare riferimento alle scuole, e “subacquea”, per le ricerche geologiche e archeologiche sui fondali del lago.

 

Montefiascone

MUSEO ANTONIO DA SANGALLO
Rocca dei Papi

Tipologia: ARTISTICO
Ente gestore: Comune di Montefiascone
Telefono: 0761.832060 – 0761.820865
Fax: 0761.824745
E-mail: museosangallo@comunemontefiascone.vt.it

Descrizione:
Il museo è un vero e proprio centro studi e documentazione sul celebre architetto rinascimentale Antonio da Sangallo il Giovane (1484-1546) e presenta, in plastici, le opere da lui compiute nell’Alto Lazio e nel territorio farnesiano. L’interno del museo è diviso in diverse sale che si trovano al piano terreno della Rocca dei papi. La visita inizia con una sezione a carattere tematico dedicata alla presentazione delle maggiori opere romane dell’architetto. Si prosegue poi con l’illustrazione delle tecniche e delle tipologie che ne caratterizzano le opere. Ogni sala propone una ricca documentazione fotografica dei disegni originali, i plastici delle più significative opere e i calchi in gesso dei particolari costruttivi.


Marta

IL GIARDINO DELLA CANNARA
Strada San Savino, 1

Tipologia: NATURALISTICO
Ente gestore: La Cannara
Telefono: 0761.872121
Fax: 0761.872121
Orari
o di apertura: su prenotazione
Descrizione:

La Cannara è un’antica costruzione medievale edificata sul fiume Marta. In passato costituiva un luogo frequentato dagli etruschi per la pesca alle anguille, che abbondavano nelle acque adiacenti, oggi è invece sede di uno splendido giardino botanico, arricchito di rose, di fiori, edera, vite americana e specie arboree rampicanti.


Valentano

MUSEO DELLA PREISTORIA DELLA TUSCIA E DELLA ROCCA FARNESE
Rocca Farnese – piazza della Vittoria 12

Tipologia: ARCHEOLOGICO
Ente gestore: Comune di Valentano
Telefono: 0761.420018
Fax: 0761.420018
E-mail: museo.valentano@libero.it
Orario di apertura: Da martedì a venerdì 10 – 13; sabato 10 – 13 / 15 – 18; domenica 10 – 13. Lunedì chiuso
prezzo: richiedere quotazione

Descrizione:
Il museo è collocato all’interno della Rocca Farnese e si sviluppa in due diverse sezioni. La sezione della Preistoria espone i reperti dell’Alta Tuscia risalenti al periodo che va dal Paleolitico inferiore (più di 500.000 anni fa) alla prima età del Ferro (2900 anni fa). Un approfondimento è riservato ai reperti del Lago di Mezzano. L’altra sezione è riservata al Medioevo e al periodo rinascimentale e riguarda lo sviluppo di Valentano e del suo territorio dall’Alto Medioevo (VII sec.) fino all’età contemporanea. In particolare viene presa in considerazione la storia della famiglia Farnese dal ‘300 al ‘600, epoche d’oro del Ducato di Castro. A disposizone dei visitatori sono stati allesti un punto vendita e ristoro, un laboratorio fotografico, un laboratorio di restauro e una sala per le attività didattiche pratiche legate ai temi del museo.


Gradoli

MUSEO D’ARTE SACRA
Chiesa di S. Maria Maddalena – via Cavour 8

Tipologia: STORICO-ARTISTICO
Ente gestore: Parrocchia di S. Maria Maddalena
Telefono: 0761.456127
Orario di apertura: Apertura su richiesta
prezzo: gratuito

Descrizione:
Il museo è allestito nella sacrestia della Collegiata di S. Maria Maddalena. Conserva oggetti liturgici, sculture, paramenti sacri, ex voto relativi ai secoli XVI e XIX, oltre ad un corredo liturgico donato dal Cardinale Ferrata (1847-1914). Si segnalano inoltre 15 tavolette del XVI secolo raffiguranti i misteri del Rosario.

 

MUSEO DEL COSTUME FARNESIANO
Palazzo Farnese – piazza Luigi Palombini 2

Tipologia: ARCHEOLOGICO
Ente gestore: COMUNE DI GRADOLI
Telefono: 0761.457965
Fax: 0761.456052
Orario di apertura: Da martedì a venerdì 10 – 13; sabato 10 – 13 / 15 – 18; domenica 10 – 13; lunedì chiuso.
prezzo: richiedere quotazione

Descrizione:
Il museo archeologico di Gradoli è allestito all’interno del Palazzo Farnese. Qui è raccolta una collezione di abiti ed accessori che delinea la storia della moda nella Tuscia tra il XV e il XVII secolo, insieme ad una collezione di armi e armature che completano il percorso espositivo articolato in senso cronologico. Si tratta di una serie di costumi realizzati guardando ai modelli cinquecenteschi dipinti dagli affreschi del Palazzo Farnese di Caprarola e, inoltre una ricca esposizione di accessori (biancheria, gioielli, guanti, ventagli, etc…) completa il percorso espositivo. Infine in una saletta sono stati esposti gli strumenti necessari alla lavorazione della canapa e della lana: il telaio, i fusi, le rocche, le forbici.


Grotte di Castro

MUSEO BASILICA DEL SANTUARIO DELLA MADONNA DEL SUFFRAGIO
Sotterranei della Basilica

Tipologia: STORICO – RELIGIOSO
Telefono: 0763.796167
Orario di apertura: su prenotazione
prezzo: gratuito

Descrizione:

Il museo è allestito nei sotteranei della basilica della Madonna del Suffragio e conserva arredi sacri, reliquiari, ex voto, dipinti e sculture. E’ diviso in diverse sale: nella prima, ricavata in un ambiente sottostante la sacrestia, sono conservate le pregevoli cartagloria in legno dorato che arredavano gli altari prima del Concilio Vaticano II, candelabri e paramenti.

 

MUSEO CIVICO E DELLE TRADIZIONI POPOLARI E DELLA NECROPOLI ETRUSCA DI PIANEZZE
PALAZZO DEL PODESTA’

Tipologia: ARCHEOLOGICO
Telefono: 0763.797173
Fax: 0763.797173
Orario di apertura: venerdì 10 – 13; sabato e domenica 10 – 12,30 / 14 – 16; altri giorni su prenotazione
prezzo: richiedere quotazione

Descrizione:
Allestito nel palazzo del podestà contiene un’importante sezione etrusca e una medievale.

 

MUSEO STORICO-DIDATTICO E ARCHEOLOGICO
vicolo del Fede, 1-3

Tipologia: ARCHEOLOGICO
Ente gestore: COMUNE DI GROTTE DI CASTRO
Telefono: 0763797173
Orario di apertura: ESTIVO : DA MER. A DOM. 10/12 – 17/19. INVERNALE : DA MER. A DOM. 10/12 – 16/18.

Descrizione:
Il museo, integrato nel sistema museale del lago di Bolsena, documenta la storia delle ricerche archeologiche condotte nel territorio comunale e ospita significativi materiali rinvenuti nelle necropoli etrusche di “Pianezze” e “Vigna la Piazza”.